Mitsubishi Motors Dendo Drive House “Be part of the Energy”

Nuovo-Mitsubishi-Eclipse-Cross-22DiD

16 aprile 2019

Nel quadro delle sostanziali trasformazioni che stanno influenzando il settore dell’auto, Mitsubishi Motors Corporation si accinge ad introdurre un nuovo (concreto) elemento costitutivo della sua strategia per la mobilità elettrica.

Dopo i veicoli (i-MiEV e Outlander PHEV a cui seguiranno altri modelli), le soluzioni relative all’infrastruttura (compatibilità V2X, prese elettriche on-board da 230V/1500W, alimentazione diretta di A/C ed accessori, ecc.), le operazioni nei concessionari (“Dendo Drive Stations” dedicate ai veicoli elettrici – EV - in Giappone), l’azienda ha ora collegato l’auto, la casa e la rete elettrica grazie al suo pacchetto “Dendo Drive House”, o “DDH”, che sarà disponibile a breve sul mercato.

L’iceberg elettrico
In un contesto caratterizzato dal cambiamento climatico, dalla sfida dei clienti e dall’instabilità di prezzo e di approvvigionamento dell’energia elettrica, l’industria dell’auto sta attraversando un momento di importante trasformazione.
Per procedere oltre non c’è altra scelta se non reinventarsi, il che presuppone la capacità di rivoluzionare la propria mentalità, le tecnologie e i modelli aziendali, di cui i veicoli elettrici costituiscono solo la punta dell’iceberg.

Mitsubishi Motors Corporation (MMC) fa ovviamente parte di questo nuovo e ambizioso gioco, ma con una differenza…

… l’azienda, anche se più piccola di molti suoi concorrenti, ha iniziato con la ricerca e lo sviluppo nel campo della mobilità elettrica nel lontano 1966 e gli odierni prodotti non sono altro che un naturale passo avanti nella sua evoluzione a lungo termine.

… lontana da esagerate campagne di marketing, MMC ha compiuto due passi audaci e concreti: 1) il lancio della i-MiEV nel 2009, la prima vettura elettrica in produzione di serie realizzata da una casa automobilistica tradizionale e 2) la presentazione dell’Outlander PHEV elettrico nel 2013, anticipando chiunque nel segmento dei SUV ibridi Plug-in, di cui è diventata il leader di mercato globale sin dal momento del lancio.

… a tal punto che la prossima linea di prodotti sarà dotata di un gruppo propulsore elettrico, con soluzioni dedicate per ogni segmento e veicolo.

… ma soprattutto, MMC considera l’intero iceberg della mobilità elettrica, e non solo la punta rappresentata dalle vetture elettriche, con lo sviluppo di un ecosistema energetico completo, di cui l’auto è solo uno dei numerosi elementi.

L’eco-sistema
Presentato in occasione del Motor Show di Ginevra 2019, Dendo* Drive House è un ecosistema per la casa e per la vettura capace di generare, immagazzinare e condividere energia elettrica, trasformando l’auto in un componente dell’infrastruttura energetica.

Con la previsione di immetterlo sul mercato al dettaglio nel corso del FY19, prima in Giappone e poi in Europa, il DDH si avvale delle informazioni sull’uso e sul comportamento concreto della vettura elettrica, raccolte in tutto il mondo presso 190.000 clienti dell’Outlander PHEV, oltre che in diversi progetti pilota V2X ed EV. Questi dati costituiscono un patrimonio esclusivo nell’ambito del settore.

*DEN (Electric - elettrico) DO (Drive - guida).

Grazie alla compatibilità V2X dell’Outlander PHEV, il DDH è un pacchetto di Mitsubishi Motors che comprende la vettura elettrica (EV) o un veicolo PHEV, un caricatore bidirezionale, pannelli solari, una batteria di accumulo domestica e l’Home Energy Management System (HEMS – sistema domestico di gestione energetica). È stato studiato per uso domestico, ma si può ampliare anche a realtà aziendali o industriali.

Il DDH sarà disponibile come pacchetto completo in offerta presso i concessionari Mitsubishi Motors, facilitando così gli ordini per i clienti, e comprenderà vendita, installazione e manutenzione* dei componenti del sistema.

Una volta installato, il pacchetto DDH consentirà ai clienti di ricaricare la propria vettura a casa, con l’utilizzo di energia solare (sostenibile), e anche di fornire energia elettrica dalla vettura EV/PHEV all’edificio domestico.

In questo modo, sarà possibile ridurre il costo del carburante con l’utilizzo di pannelli solari che, di giorno, generano elettricità per la ricarica della EV/PHEV e della batteria di accumulo domestica; mentre di notte si potrà ridurre il costo dell’energia usando il caricatore bidirezionale per fornire alla casa l’elettricità generata dalla vettura EV/PHEV.

Contemporaneamente, sarà inoltre possibile contribuire alla creazione di un ambiente a basse emissioni di carbonio, affidandosi all’energia generata dai pannelli solari per l’alimentazione degli elettrodomestici, oppure per fornire l’energia elettrica necessaria per il funzionamento delle vetture EV/PHEV Mitsubishi.

*In alcuni paesi e regioni, l’installazione e gli interventi di manutenzione e post-vendita saranno gestiti da appaltatori esterni.

Scarica il Comunicato stampa